Cerca nel blog

venerdì 29 ottobre 2010

Incendiò auto: arrestata donna nel vibonese

Sarebbe stata individuata la responsabile dell'incendio dell'auto di Maria Rombolà, codiuvatrice scolastica di 50 anni. Il rogo, oltre a causare la distruzione del mezzo, aveva messo in pericolo la vita del marito della vittima, che si era ustionato nel tentativo di spegnere le fiamme. I carabinieri di Spilinga, diretti dal maresciallo Vincenzo Boerio, hanno tratto in arresto ed accompagnato ai domiciliari, Maria Rosa Famà, 57 anni, casalinga, del luogo. La donna oltre a rispondere del reato d'incendio, dovra' rispondere anche di stalking ed ingiurie. Infatti , nel corso delle indagini che hanno portato all'arresto, i militari dell'Arma del piccolo centro viboneseavrebberio accertato come la Famà perseguitasse la vittima credendola la causa della separazione dall'ex marito. Tutta una serie d'indagini che hanno convinto il Pm Fabrizio Garofalo a chiedere la misura cautelare che e' stata accolta dal Gip Gabriella Ruppoli ed eseguita dai militari della Benemerita di Spilinga coordinati dal tenente Francesco Dipinto comandante della Compagnia di Tropea.

[Fonte cn24.tv]

Nessun commento:

Posta un commento