Cerca nel blog

domenica 31 ottobre 2010

Marinella Colombo: per i tedeschi la madre italiana ha rapito i suoi figli

"I miei figli sono stati rapiti in Italia", Tobias Ritter guarda il lettore da una fotografia mentre si tiene stretti i suoi bambini. Sotto il pezzo inizia nel più tradizionale stile della Bild, il popolare quotidano tedesco specializzato in grandi affreschi sentimentali, "Davanti al tribunale dei minori di Milano si trova un padre disperato che implora:' Vostro Onore, voglio solo sapere dove si trovano i miei bambini e se stanno bene'. L'ex moglie risponde con un filo di voce Stanno bene".
Questo è il modo in cui la storia di Marinella Colombo, la donna arrestata e poi rilasciata per aver riportato in Italia i figli affidati all'ex marito in Germania, viene raccontata dalla stampa tedesca. Sì, perché mentre in Italia i quotidiani si concentrano soprattutto nel dramma di una madre che teme di non rivedere i suoi figli, al di là delle Alpi si racconta di un padre che non si vede riconosciuto un diritto stabilito dalla sentenza di un tribunale.
Certi toni da melodramma si trovano soltanto sulla Bild, ma anche gli altri quotidiani nel riportare semplicemente i fatti, sottolineano il fastidio di una vicenda in cui si rischia di privilegiare gli umori piuttosto che i diritti. La Abendzeitung, il giornale di Monaco di Baviera, la città in cui la coppia viveva prima di separarsi, ricostruisce la vicenda nelle sue tappe fondamentali senza esprimere giudizi o prendere parte. Un certo fastidio emerge però alla fine del pezzo, quando si osserva come la stampa italiana abbia preso le difese della madre spesso lanciando accuse anche pesanti e ingiustificate alle autorità tedesche.
Anche la Süddeutsche Zeitung, giornale nazionale ma pubblicato a Monaco, nel ricostruire la vicenda, sottolinea come i media italiani prendano le parti della madre ignorando che esiste una sentenza che dà ragione al padre. Nei commenti agli articoli i lettori si mostrano abbastanza equilibrati.
Alcuni lamentano che spesso, soprattutto in Italia secondo loro, nei casi di separazione si tende a privilegiare la madre a prescindere da altre considerazioni, ma la maggior parte si augura che entrambi i genitori facciano un passo indietro e trovino un accordo per il bene dei bambini.

Fonte: skytg24.it - David Saltuari

Nessun commento:

Posta un commento