Cerca nel blog

sabato 6 novembre 2010

GERMANIA: MINISTRO DONNA CONTRO FEMMINISTA, LESBICHE NON LIBERE

(AGI) – Berlino, 6 nov. – Sostenere che solo le lesbiche sono libere, mentre le donne eterosessuali sarebbero oppresse e’ un’assurdita’. A polemizzare duramente con la leader storica del femminismo tedesco, Alice Schwarzer, e’ il ministro per la Famiglia, Kristina Schroeder (Cdu) che, in un’intervista allo “Spiegel’, condanna le posizioni estremiste espresse dalla giornalista-scrittrice. “Le femministe della prima ora non si sono accorte che una coppia (eterosessuale, ndr) e i figli danno felicita’”, spiega il ministro, che considera pericolosamente radicali le posizioni della Schwarzer. “Mi dispiace, ma e’ sbagliato sostenere che un rapporto eterosessuale non e’ possibile senza che vi sia oppressione della donna”, dichiara la signora Schroeder, poiche’ e’ “assurdo definire sottomissione qualcosa che e’ fondamentale per l’esistenza del genere umano. Cio’ equivale a sostenere che senza la sottomissione della donna la societa’ non potrebbe esistere”. Il ministro rincara la dose aggiungendo di trovare “non convincente il fatto che l’omosessualita’ debba essere la soluzione alla discriminazione della donna”. Nell’intervista la signora Schroeder ribadisce la propria ostilita’ all’introduzione di quote riservate alle donne nel mondo del lavoro, poiche’ a suo avviso la colpa per il divario salariale tra maschi e femmine e’ anche colpa delle rappresentanti del sesso debole, che all’universita’ scelgono corsi di studio con poche prospettive di successo economico. “La verita’ e’ che molte donne studiano letteratura tedesca e scienze umane”, spiega il ministro, “mentre gli uomini preferiscono elettrotecnica ed hanno di conseguenza stipendi piu’ elevati. Non possiamo vietare alle aziende di retribuire gli ingegneri elettrotecnici meglio dei germanisti”. (AGI)
Cle/Tig

Nessun commento:

Posta un commento